“Nonno Ascoltami!”: il 9, 16 e 23 ottobre l’evento sbarca in Puglia

Presentata stamattina a Bari la Campagna nazionale per i controlli gratuiti dell’udito La VII edizione di “Nonno Ascoltami!”, la campagna nazionale per la prevenzione contro i disturbi dell’udito, patrocinata dal Ministero della Salute, è stata presentata questa mattina a Bari, nella sede del Comune. L’evento sbarca in Puglia domenica 9, domenica 16 e domenica 23 ottobre, (Bari, piazza del Ferrarese, dalle 10 alle 19) portando i controlli gratuiti dell’udito in ben otto piazze in regione: medici e tecnici specialisti dell’udito, per un’intera giornata, saranno a disposizione dei cittadini che vogliano effettuare un controllo dell’udito, grazie all’impegno di diversi partner nazionali e locali, tra cui l’Istituto Acustico Maico Bari.

L’evento nazionale gode del patrocinio del Ministero della Salute e del riconoscimento dell’OMS, (Organizzazione Mondiale della Sanità) che ogni anno indice la Giornata Mondiale dell’Udito, di cui l’associazione “Nonno Ascoltami!” è ambasciatrice italiana.
«Il Comune di Bari è da sempre sensibile alle problematiche legate alla prevenzione dei disturbi uditivi – ha esordito Francesca Bottalico, assessore comunale al Welfare. Ne è un esempio la campagna “Sindamè”, che ha portato nelle scuole e nei centri sociali per anziani il tema dell’ipoacusia. Attenzione puntata soprattutto sui giovani. Sono loro infatti i soggetti da sensibilizzare verso un uso più corretto dei dispositivi acustici e verso stili di vita più salutari. Per quanto riguarda “Nonno Ascoltami!” la risposta di Bari è sempre stata estremamente positiva.

L’anziano, infatti, apprezza molto l’ambiente informale in cui vengono effettuati i controlli e il rapporto diretto che si crea con il medico, decontestualizzato dall’ambiente ospedaliero. Novità per il prossimo anno – ha concluso – sarà la nascita a Bari della “Casa della prevenzione”, un nuovo modo di intendere la salute e il benessere della persona a trecentosessanta gradi, all’interno del quale vorremmo istituire un presidio fisso di per “Nonno ascoltami!”». «L’ipoacusia è un problema sanitario, ma soprattutto sociale – è intervenuto Nicola Quaranta, direttore U.O.C. Otorinolaringoiatria facolta di Medicina dell’Università “Aldo Moro”, Bari. La popolazione invecchia sempre più e oggi ci troviamo ad affrontare problemi di abbassamento progressivo dell’udito già dai 60 anni in su. Se poi pensiamo che l’ipoacusia è legata anche a disturbi di tipo cognitivo, allora si capisce quanto sia importante la prevenzione, per far sì che tale problema venga affrontata e risolto in tempi utili». «L’idea di effettuare i controlli dell’udito in una tenda – ha commentato Domenico Petronedirettore di Otorinolaringoiatria dell’ospedale “Di Venere”, Bariaiuta a vincere l’imbarazzo e ad affrontare il test audiometrico quasi come un gioco. Non sempre infatti i soggetti ipoacusici sanno di esserlo e molto spesso sono i familiari che si accorgono dell’insorgenza del problema e li invitano a sottoporsi ai controlli». «Siamo estremamente soddisfatti della sinergia che si è creata con il Comune e con l’ospedale di Bari – conclude Antonio Lauriola, vicepresidente nazionale “Nonno Ascoltami!” e partner tecnico (Istituto Acustico Maico Bari). Esprimo inoltre grande soddisfazione per le due nuove piazze entrate a far parte da quest’anno della grande famiglia di “Nonno Ascoltami!”: Barletta e Monopoli, sintomo che l’iniziativa cresce e gode di fiducia da parte di ospedali ed enti locali».

LE DATE

Domenica 9 ottobre:

Bari – Barletta – Lucera

Domenica 16 ottobre:

Altamura – Ostuni – Monopoli – Foggia

Domenica 23 ottobre:

Lecce

L’EVENTO IN CIFRE

L’ipoacusia colpisce circa 360 milioni di persone nel mondo, oltre 7 milioni solo in Italia. Ogni giorno nel nostro Paese 30 persone scoprono di avere un disturbo uditivo, un problema che coinvolge due persone su tre oltre i 65 anni. Di questi il 75% non porta una protesi acustica e in genere impiegano tra i 5 e i 7 anni prima di accettare il problema e rivolgersi a uno specialista. (Dati ANIFA-ASSOBIOMEDICA).

Share on

Udito Italia è la Onlus impegnata nella sensibilizzazione e prevenzione dei disturbi uditivi.
L’Obiettivo del suo agire è la promozione e la diffusione capillare di una campagna contro tutte le forme di sordità evitabili.

Contatti

All rights reserved 2020. By OikoServices

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.